Lampada fototerapia

Prefazione

Con la comparsa delle lampade a luce polarizzata, la fototerapia e le possibilità di utilizzo delle lampade per fototerapia sono notevolmente aumentate.
Anche la gamma di utenti si è ampliata, perché la luce polarizzata ha una bassa intensità, non danneggia gli occhi e non ha effetti collaterali dannosi. Può essere utilizzato anche per i bambini piccoli.

Anche il numero delle malattie curate è aumentato, perché la luce polarizzata non può penetrare più in profondità nel corpo ed esercitare il suo effetto benefico.

Anche i luoghi di utilizzo si sono ampliati, perché questi dispositivi possono essere utilizzati a casa e la loro gestione non richiede competenze professionali.

Non dimenticate però di chiedere sempre il parere di uno specialista prima di utilizzarli.
Puoi visionare l’assortimento del nostro negozio online cliccando sull’immagine.

Lampada fototerapia,

Di seguito esamineremo i tipi di terapia della luce e come vengono utilizzati.

Terapia della luce ultravioletta

La luce solare, comprese le radiazioni UV, è essenziale per il nostro corpo.

  • Stimola la produzione di vitamina D
  • Riduce l’infiammazione
  • Migliora il benessere

La terapia UV, se applicata correttamente, è come prendere il sole in vacanza o in montagna. Può essere particolarmente utile

  • eczema
  • psoriasi
  • per trattare il prurito

Durante i trattamenti è obbligatorio indossare occhiali protettivi e i trattamenti cosmetici sono diversi dai trattamenti medici. L’uso improprio del trattamento UV può causare danni significativi alla pelle e altri problemi!

Terapia della luce UVA

Questa terapia della luce raggiunge anche gli strati più profondi della pelle e aumenta la produzione di pigmento cutaneo,  provocando quindi un’abbronzatura. Questa terapia della luce viene utilizzata principalmente nei cosmetici. Deve essere maneggiato con la dovuta attenzione, vale a dire bisogna prestare attenzione nella manipolazione

  • intensità (potenza e distanza della sorgente luminosa) e
  • per la sua durata

Terapia della luce UVB

Le radiazioni UVB penetrano solo nell’epidermide, hanno una lunghezza d’onda più corta e vengono utilizzate per alleviare il prurito cutaneo . Poiché è più forte e ha una lunghezza d’onda più corta della radiazione UVA, è necessario prestare maggiore attenzione all’intensità e alla durata dell’irradiazione, per non provocare lesioni o ustioni.

Terapia della luce a infrarossi

La terapia a infrarossi è un metodo che utilizza la luce per trattare il dolore acuto o cronico. È una terapia semplice e indolore utilizzata in vari campi della medicina.

Lampada fototerapia,

Cos’è la terapia a infrarossi?

La luce infrarossa è il calore che le persone percepiscono quando esposte alla luce solare. La terapia con luce infrarossa è una delle tante terapie innovative sperimentate per trattare il dolore acuto o cronico. La terapia utilizza specifiche lunghezze d’onda della luce dirette alle aree danneggiate del corpo.

A differenza della luce ultravioletta, che ha un effetto dannoso sui tessuti e sulle cellule del corpo, la luce infrarossa

  • aiuta nella rigenerazione cellulare o nell’autoriparazione,
  • migliora la circolazione del sangue ricco di ossigeno nel corpo,
  • favorisce una guarigione più rapida dei tessuti profondi,
  • allevia il dolore.

Una delle caratteristiche della luce infrarossa è che penetra sotto gli strati della pelle, fornendo una profondità molto maggiore in grado di alleviare efficacemente il dolore. Infatti, questo metodo invasivo, naturale e indolore offre una vasta gamma di benefici per la salute senza danneggiare la pelle dai raggi UV.

 Come funziona la terapia a infrarossi?

La luce infrarossa penetra da 2 a 7 centimetri in profondità negli strati interni della pelle, raggiungendo muscoli, nervi e persino ossa . Diversi studi hanno dimostrato che le frequenze della luce infrarossa con lunghezze d’onda comprese tra 700 e 1000 nanometri sono le migliori per curare le condizioni infiammatorie.

Terapia a infrarossi

  • per migliorare la guarigione delle ferite,
  • per ridurre il dolore causato dall’artrite,
  • per aumentare i livelli di endorfine
  • per la bioattivazione dei neuromodulatori

sono usati.

La tecnologia della terapia a infrarossi consente alle persone di godere dei benefici del sole senza essere esposti alle dannose radiazioni ultraviolette. Inoltre, la terapia a infrarossi è sicura ed efficace senza effetti collaterali dannosi. In effetti, la luce infrarossa è sicura e viene utilizzata anche sui bambini nell’unità di terapia intensiva neonatale.

La luce infrarossa viene assorbita dai fotorecettori nelle cellule. Dopo l’assorbimento, l’energia luminosa avvia una serie di eventi metabolici che avviano molti processi naturali nel corpo a livello cellulare.

La chiave dell’efficacia della terapia con luce infrarossa potrebbe essere l’ossido nitrico, un gas vitale per la salute delle arterie del corpo. L’ossido nitrico è una potente molecola di segnalazione cellulare che aiuta a rilassare le arterie, combatte i radicali liberi per ridurre lo stress ossidativo, impedisce alle piastrine di unirsi nei vasi sanguigni e regola la pressione sanguigna. Pertanto, questa molecola aumenta la circolazione sanguigna per fornire nutrienti vitali e ossigeno ai tessuti feriti e danneggiati del corpo.

L’aumento del flusso sanguigno verso diverse parti del corpo consente all’ossigeno e ai nutrienti di raggiungere le cellule, consentendo loro di funzionare correttamente ed efficientemente. Pertanto, questa terapia stimola la rigenerazione e la riparazione dei tessuti danneggiati, riduce il dolore e l’infiammazione.

La terapia della luce a infrarossi viene utilizzata per trattare una varietà di condizioni mediche, tra cui:

  • mal di schiena,
  • artrite,
  • bursitista,
  • trauma contusivo,
  • sforzo muscolare,
  • sindrome del tunnel carpale,
  • dolore al collo,
  • mal di schiena,
  • neuropatia diabetica,
  • artrite reumatoide, 
  • dolore all’articolazione emporomandibolare (ATM),
  • tendinite,
  • cura delle ferite,
  • trattamento della sciatica e
  • trattamento delle incisioni chirurgiche.

Presente e futuro della terapia a infrarossi

La terapia con luce infrarossa è un modo sicuro ed efficace per ridurre il dolore e curare molti disturbi. Sembra essere un metodo sicuro, efficace e privo di farmaci per alleviare il dolore a lungo termine. Aiuta anche a guarire le parti del corpo danneggiate.

Il trattamento delle lesioni ha molti benefici, come la riduzione del dolore, la riduzione dell’infiammazione e il ripristino della funzionalità della parte del corpo interessata.

Altre condizioni che possono essere trattate con la terapia a infrarossi includono:

  • dolori articolari
  • artrite,
  • dolore muscolare
  • lesioni spinali,
  • i dolori ai nervi e
  • infortuni sportivi.

Fonte: news-medical.net

Utilizzo della luce laser dura

Essendo una tecnologia che offre un elevato livello di flessibilità, sostenibilità, produttività e precisione, il laser è stato ampiamente utilizzato e ha avuto successo in molti settori, tra cui quello manifatturiero, quello chimico, automobilistico e, forse il più famoso, quello sanitario e medico.

La tecnologia laser è meno invasiva della chirurgia tradizionale. È più veloce, più efficiente e, soprattutto, riduce il disagio postoperatorio e il rischio di infezione. Di conseguenza, sempre più chirurghi utilizzano la tecnologia per molte procedure. Alcuni di questi includono:

Chirurgia plastica

Linee e rughe, lesioni precancerose e procedure di rassodamento della pelle per trattare l’acne e le cicatrici, ad esempio, possono spesso essere trattate con un laser ablativo aggressivo, come un laser a CO2.

Il laser CO2 viene utilizzato anche per rimuovere verruche ed fibromi cutanei e per tagliare la pelle nella chirurgia laser.

Chirurgia oculare refrattiva

Queste procedure utilizzano spesso uno speciale laser ad eccimeri (a volte chiamato laser ad eccimeri), una forma di laser UV che emette un raggio freddo per rimodellare delicatamente la cornea e trattare problemi visivi comuni come miopia, ipermetropia e astigmatismo.

Procedure dentistiche

Carie, malattie gengivali, rimozione di lesioni, sbiancamento dei denti: i dentisti utilizzano spesso i laser per eseguire i compiti sopra indicati. In odontoiatria chirurgica, i laser vengono utilizzati per tagliare o vaporizzare con precisione il tessuto con cui entra in contatto. Durante le procedure di sbiancamento dei denti, il laser agisce come una fonte di calore, potenziando l’effetto degli agenti sbiancanti.

Non vendiamo laser duri nel nostro negozio online.

Terapia della luce soft-laser

La terapia laser a basso livello (LLLT), la terapia laser fredda, la fotobiomodulazione (PBM) o la terapia con luce rossa è un metodo medico che colpisce la superficie del corpo con laser a basso livello (a bassa potenza).

Mentre la medicina laser utilizza laser ad alta potenza per tagliare o distruggere i tessuti, si sostiene che l’uso di laser a bassa potenza

  • allevia il dolore o
  • stimola e migliora la funzione cellulare.

Gli effetti sembrano essere limitati a un insieme specifico di lunghezze d’onda e nuove ricerche ne hanno dimostrato l’efficacia

  • nella lotta contro la miopia
  • artrite reumatoide e
  • infiammazione della mucosa orale

anche in cura.

Terapia della luce LED

La terapia della luce LED (diodo a emissione luminosa) tratta varie condizioni e problemi della pelle, come acne, rughe e psoriasi. È disponibile in diversi tipi, inclusa la terapia LED a luce rossa e la terapia LED a luce blu, che a volte vengono utilizzate in combinazione.

Cos’è la terapia della luce LED?

La terapia della luce LED (diodo a emissione di luce) è un trattamento non invasivo che migliora le condizioni della pelle penetrando negli strati della pelle.

Negli anni ’90, la NASA ha iniziato a studiare gli effetti dei LED nell’aiutare gli astronauti a guarire le loro ferite promuovendo la crescita di cellule e tessuti.

Oggi dermatologi ed estetisti utilizzano spesso la terapia della luce LED per trattare una varietà di problemi della pelle. Gli specialisti della pelle utilizzano spesso la terapia della luce LED insieme ad altri trattamenti come creme, unguenti e trattamenti per il viso per ottenere i migliori risultati.

Puoi anche acquistare una gamma di dispositivi domestici che utilizzano la terapia della luce LED, comprese le maschere LED.

A cosa serve la terapia della luce LED?

La terapia della luce LED può aiutare a trattare molti problemi e condizioni della pelle, tra cui:

  • Eczema.
  • La perdita di capelli.
  • Acne da lieve a moderata.
  • Psoriasi.
  • Macchie ruvide, squamose e precancerose sulla pelle (cheratosi attinica).
  • Acne rosacea.
  • Danni del sole.
  • Ferite.
  • Rughe.

In alcuni casi, la terapia con luce LED può trattare il carcinoma basocellulare piccolo e superficiale (BCC). Il BCC, il tipo più comune di cancro della pelle, colpisce ogni anno circa 3,6 milioni di americani.

Esistono diverse terapie con la luce LED?

La terapia della luce LED utilizza diverse lunghezze d’onda che corrispondono a diversi colori visibili. Ogni colore penetra nella pelle a una profondità diversa.

  • La luce blu  colpisce lo strato superiore della pelle.
  • La luce gialla  penetra più in profondità.
  • La luce rossa  continua a diffondersi nella tua pelle.
  • La luce del vicino infrarosso  penetra più in profondità.

Diversi colori LED fanno cose diverse. Ad esempio, gli esperti ritengono:

  • La terapia con la luce LED rossa può ridurre l’infiammazione e stimolare la produzione di collagene, una proteina responsabile dell’aspetto più giovane della pelle, la cui produzione diminuisce con l’età.
  • La terapia con luce LED blu può uccidere i batteri che causano l’acne ( P. acnes ).

Durante il trattamento, gli specialisti della pelle possono utilizzare una combinazione di luci per trattare il problema specifico. Gli elettrodomestici possono anche combinare i colori.

La terapia della luce LED funziona davvero?

La ricerca mostra che la terapia della luce LED può aiutare a ridurre e migliorare alcune condizioni e problemi della pelle. Tuttavia, sono necessari trattamenti regolari per migliorare le condizioni della pelle.

La terapia della luce LED medica utilizza apparecchiature più potenti rispetto ai dispositivi domestici, quindi possono essere più efficaci, ma la terapia domiciliare può anche produrre risultati visibili.

Cosa non tratta la terapia della luce LED?

La terapia della luce LED non aiuta:

  • Cisti dell’acne.
  • Punti neri.
  • Acne vulgaris.

Alcune ricerche hanno anche scoperto che la terapia con luce blu può contribuire  all’invecchiamento  , poiché i radicali liberi possono danneggiare la pelle.

Quanto dura la terapia della luce LED?

Di solito sono necessari una serie di trattamenti ambulatoriali per ottenere benefici significativi. Potrebbe essere necessario un trattamento ogni settimana per circa un mese. Successivamente, potrebbero essere necessari trattamenti di mantenimento ogni mese o ogni pochi mesi.

Anche alcuni dispositivi domestici possono richiedere molto tempo. Potrebbe essere necessario utilizzare il dispositivo per 30-60 minuti due volte al giorno per quattro-cinque settimane. Altri strumenti richiedono solo pochi minuti al giorno.

Chi non dovrebbe trarre beneficio dalla terapia della luce LED?

La terapia della luce LED non è adatta a tutti, compresi coloro che:

  • Prendono farmaci che aumentano la loro sensibilità alla luce solare, come l’isotretinoina e il litio.
  • Questi sono ad es. coloro che soffrono di cancro della pelle e malattie ereditarie degli occhi.

Cosa succede prima della terapia con la luce LED?

Prima del trattamento in clinica o a casa è necessario un viso pulito e senza trucco. Presso uno studio Dyógyfürdő o un dermatologo è possibile ricevere trattamenti aggiuntivi prima della terapia con la luce LED, ad esempio un trattamento viso. Indossare occhiali di sicurezza per proteggere gli occhi dalle luci intense.

Cosa succede durante la terapia della luce LED in studio?

Dopo aver indossato gli occhiali, sdraiati sulla schiena mentre l’operatore sanitario posiziona il dispositivo per la terapia della luce LED sul tuo viso. Durante l’intero trattamento restare immobili mentre il dispositivo funziona. Il trattamento dura solitamente circa 20 minuti.

La terapia della luce LED è un trattamento non invasivo e indolore . Potresti sentire calore durante il trattamento, ma non dovresti avvertire alcun disagio.

Come viene utilizzato il dispositivo domestico?

Esistono molti dispositivi domestici: dalle maschere alle bacchette magiche fino ad altri strumenti manuali. Le istruzioni varieranno a seconda del dispositivo acquistato.

Ad esempio, puoi indossare alcune maschere LED sul viso per qualche minuto ogni giorno. Puoi sederti o sdraiarti con questi. Con gli utensili manuali è possibile tenere il dispositivo ad una distanza di 25-50 cm dal viso per 10 minuti.

Qualunque strumento tu scelga, segui attentamente le istruzioni.

Cosa succede dopo la terapia con la luce LED?

Dopo la terapia con la luce LED, puoi tornare alle tue normali attività con un’eccezione, ma stare lontano dal sole per alcuni giorni e applicare una protezione solare aggiuntiva.

Quali sono i vantaggi della terapia della luce LED?

La terapia della luce LED può:

  • Trattamento per l’acne.
  • Può ridurre le rughe
  • Può aiutare con la guarigione delle ferite.

Persone di qualsiasi tipo e colore di pelle possono utilizzare la terapia della luce LED. La terapia della luce LED non utilizza  la luce ultravioletta (UV)  , quindi non provoca danni o ustioni alla pelle.

Quali sono i rischi della terapia con la luce LED?

La terapia con la luce LED è un trattamento sicuro e relativamente privo di rischi. Se stai pensando di acquistare una maschera o un dispositivo domestico, assicurati che sia etichettato come “autorizzato dalla FDA” o “approvato dalla FDA”. Inoltre, indossare occhiali protettivi, come occhiali da sole o occhiali speciali, e seguire attentamente le istruzioni per assicurarsi di utilizzare correttamente il dispositivo.

Gli effetti collaterali della terapia della luce LED sono rari, ma a volte si verificano. Se si verificano effetti collaterali, possono includere:

  • Aumento dell’infiammazione.
  • Eruzioni cutanee.
  • Arrossamento.
  • Dolore.

Gli esperti avvertono che, sebbene la terapia con la luce LED sembri sicura a breve termine, ci sono meno informazioni sulla sua sicurezza a lungo termine.

Come posso assicurarmi che la terapia della luce LED sia adatta a me?

Prima di recarsi in una spa per la terapia della luce LED o acquistare un dispositivo domestico, consultare un dermatologo. In questo modo puoi ottenere una diagnosi e un trattamento adeguati per il tuo problema della pelle. Ad esempio, quella che sembra una pelle invecchiata e macchiata può in realtà essere un cancro della pelle!

Una consultazione con un dermatologo può anche confermare se la terapia della luce LED in studio o a domicilio è l’opzione di trattamento giusta per le tue esigenze.

Qual è il tempo di recupero dopo la terapia con la luce LED?

Non esiste un tempo di recupero per la terapia della luce LED. Oltre ad evitare il sole per 48 ore dopo il trattamento, puoi tornare alla normale routine quotidiana. A differenza di altri trattamenti per la pelle, come i peeling chimici, la pelle non viene danneggiata.

Quando dovrei contattare il mio medico?

Se avverti questi segnali dopo la terapia con la luce LED, contatta il tuo medico:

  • Orticaria.
  • Infiammazione.
  • Dolore.
  • Eruzione cutanea o arrossamento.

In sintesi:

La terapia della luce LED è un trattamento non invasivo e indolore per una varietà di problemi e condizioni della pelle. Puoi eseguire questo trattamento in una spa, in un’estetista, nello studio di un dermatologo o acquistare un dispositivo domestico. Sebbene la terapia con la luce LED sia generalmente sicura, consulta il tuo dermatologo prima di provare questo trattamento. La terapia della luce LED non è adatta a tutti e gli esperti non sanno molto sui suoi effetti a lungo termine. Tuttavia, un operatore sanitario può aiutarti a decidere se questo è il trattamento giusto per te.

Fonte: Clinica Cleveland

Terapia della luce polarizzata a LED

La terapia della luce polarizzata è un trattamento di luce complementare in grado di favorire benessere, relax e vitalità. La terapia della luce polarizzata può portare bellezza ed energia. I nostri corpi hanno bisogno della stimolazione della luce per mantenersi in salute. La luce polarizzata in alcuni casi è migliore della luce solare e favorisce i flussi ormonali del corpo. Ha un effetto terapeutico e ringiovanente.

Non ha effetti collaterali negativi conosciuti.

Proprietà della terapia con luce polarizzata:

  • Abbellisce la pelle, può ridurre rughe e cedimenti, ridurre le borse sotto gli occhi, cambiare il tono della pelle, rendere la pelle luminosa e vibrante.
  • Aumenta l’energia e l’attività cellulare “Biostimolazione cellulare”.
  • Il risultato è il ringiovanimento cellulare.
  • Migliora la circolazione sanguigna e linfatica, favorendo la rimozione dei prodotti di scarto e una migliore nutrizione delle cellule.
  • Elimina la ritenzione di liquidi.
  • Aumenta la sintesi proteica, la produzione di collagene ed elastina.

In che modo aiuta la terapia della luce polarizzata?

    • Aumenta le connessioni del collagene, ripristinando la pelle danneggiata. La luce viene assorbita dai fibroblasti, che producono l’energia necessaria per produrre il collagene, che ha un effetto antirughe e rassodante.
    • Aiuta un migliore assorbimento di vitamine e sostanze nutritive, in particolare vitamina D e calcio…
    • Aiuta ad eliminare i problemi dermatologici: acne, rosacea, dermatite seborroica, atopica, psoriasi, perdita di capelli-alopecia, herpes labiale…
    • Stimola i processi di rigenerazione cellulare. Aiuta a guarire le ferite: ulcere, vene, ulna, postoperatorie.
    • Riporta il corpo in equilibrio.
    • Elimina stress, ansia e depressioni stagionali: stanchezza cronica e mancanza di motivazione, aumento dell’appetito e del peso e incapacità di sentirsi felici. Aumenta la produzione di endorfine.
    • Rafforza il sistema immunitario e aumenta la vitalità. .
    • Aiuta ad eliminare il dolore e i processi infiammatori “reumatismi, artrite, artrite reumatica, postoperatorio…”.
    • Rafforza i muscoli, migliora gli infortuni sportivi ed elimina le contratture.
    • Aiuta ad eliminare infezioni, allergie, asma, sinusite…

Come appaiono i risultati?

I risultati sono generalmente immediati dopo una serie di trattamenti.

Quali effetti collaterali negativi hai riscontrato?

La terapia con luce polarizzata non ha effetti collaterali avversi noti.

Quali sono le controindicazioni?

    • Donne incinte nella zona addominale, per sicurezza…”
    • Pazienti con pacemaker nella zona del cuore…
    • Pazienti sottoposti a trapianto o pazienti immunodepressi…”

Fonte: Clinicalaserpuebla

Da quanto sopra risulta che il nostro negozio online è principalmente

con terapia della luce polarizzata

si occupa di:

      • può essere utilizzato a casa
      • non invasivo
      • multiuso
      • privo di effetti collaterali dannosi
      • tecnologia moderna
Carrello
Torna in alto